Storia della parrocchia

STORIA DELLA CHIESA SACRA FAMIGLIA DI SAN LAZZARO

La nostra comunità  parrocchiale deve il suo nome (accanto a quello dell’altra protettrice, la “Sacra Famiglia”), all’antico “Ospedale in cui erano accolti un tempo i lebbrosi della città  e borghi e dal titolo della chiesa annessavi e dedicata a San Lazzaro, che è il patrono dei colpiti del tremendo morbo di origine orientale, diffuso anche tra noi nel Medio Evo in seguito alle Crociate”. Così scrive infatti il Giarolli nel volume “Vicenza nella sua toponomastica stradale”, dove pure fa riferimento ad illustri storici che parlano di tale ospedale, chiesa e convento, dal precedente di San Nicolò, sito in borgo San Felice. I nomi delle “fonti” ricordate dal Giarolli sono quelli del Tornieri, del Barbarano e del Bortolan, che specificamente scrisse un volumetto interamente dedicato alla storia ed intitolato appunto: “Il lebbrosario di San Lazzaro”.

Sacra Famiglia

Questa nota non intende assolutamente essere esauriente, ma portarci a capire alcune vicende ancora vive dell’intero complesso di San Lazzaro (ora tale nome è rimasto legato alla chiesa ed al viale omonimo che continua Viale Verona. Da alcune testimonianze si è recepito ce esistono ancora reperti, tra il numeri civili 127 e 137 (nelle adiacenze della sede attuale de “Il Giornale di Vicenza”) del reperto in questione. In quella zona sorgeva il “cuore” della nostra storia. All’interno di un cortile, lungo un lungo tracciato ad “L” è infatti ancora possibile vedere tracce di una storia che ci appartiene.Ora, a testimoniarla, rimane quella rara statua lignea, che collocata all’interno della nostra chiesa, ci fa riflettere sui valori intramontabili della nostra scelta Cristiana.

Quartiere San Lazzaro Vicenza Via P.L. da PALESTRINA, 82 0444/56.28.30