Archivi tag: persecuzioni

CRISTIANICIDIO, SILENZIO VERGOGNOSO SUI MARTIRI

MATTARELLA SCRIVE AL PAPA: AL CENTRO IL DRAMMA DEI MIGRANTI
Le migliaia di persone morte in mare sono muti e sofferenti testimoni di un fallimento drammatico. Così scrive il capo dello Stato in un messaggio inviato a Papa Francesco per la Giornata mondiale della Pace. E al termine dell’Angelus, il Papa lo ha ringraziato per gli auguri che ha detto, ricambia di cuore.
CRISTIANICIDIO, SILENZIO VERGOGNOSO SUI MARTIRI
“L’edificio dell’arcivescovado siriaco cattolico di Mosul incendiato. La chiesa di San Efrem nella stessa città irachena trasformata in moschea. La chiesa della Resurrezione a Qaraqosh fatta saltare in aria. Il convento femminile al-Nasard a Mosul, distrutto. La chiesa di San Tommaso nella stessa città, la biblica Ninive, trasformata nel centro di tortura dello Stato islamico. Continua la lettura di CRISTIANICIDIO, SILENZIO VERGOGNOSO SUI MARTIRI

LA NOSTRA CHIESA È CHIESA DI MARTIRI

Papa Francesco:

Oggi, “vorrei ricordare che la Storia della Chiesa, la vera Storia della Chiesa, è la Storia dei Santi e dei martiri: perseguitati i martiri, tanti uccisi, da quelli che credevano di dare gloria a Dio, da quelli che credevano di avere ‘la verità’. Cuore corrotto, ma ‘la verità’”. “Pensiamo ai nostri fratelli sgozzati sulla spiaggia della Libia; pensiamo a quel ragazzino bruciato vivo dai compagni perché cristiano; pensiamo a quei migranti che in alto mare sono buttati in mare dagli altri, perché cristiani; pensiamo – l’altro ieri – a quegli etiopi, assassinati perché cristiani… e tanti altri. E tanti altri che noi non sappiamo, che soffrono nelle carceri, perché cristiani… Oggi la Chiesa è Chiesa di martiri: loro soffrono, loro danno la vita e noi riceviamo la benedizione di Dio per la loro testimonianza”.
Continua la lettura di LA NOSTRA CHIESA È CHIESA DI MARTIRI

APPELLO DEGLI ENTI CATTOLICI: CANALI UMANITARI PER I MIGRANTI

Caritas e un ampio numero di altre organizzazioni cattoliche italiane fanno un «appello» al governo italiano, in vista del Consiglio straordinario europeo sull’emergenza immigrazione, criticando l’ipotesi di un intervento militare che avrebbe, tra l’altro, l’effetto di porre l’Italia a rischio di «ritorsioni di ogni genere da parte di formazioni estremiste» e chiedendo, in particolare, «la costituzione di corridoi umanitari e uffici riconosciuti dall’Onu che diano visti umanitari» direttamente in Maghreb. «Creare vie legali» per chi scappa da guerre e persecuzioni sarebbe «la vera arma alla lotta ai trafficanti, l’unica efficace». Continua la lettura di APPELLO DEGLI ENTI CATTOLICI: CANALI UMANITARI PER I MIGRANTI